Minori, Giovani e Famiglie

Interventi Educativi Professionali Domiciliari

Sostenere la relazione genitori-figli nel luogo di vita familiare

Casa Benefica è accreditata all’Albo fornitori del Comune di Torino per l’erogazione di Interventi Educativi Professionali Domiciliari che hanno lo scopo di sostenere i minori a rischio educativo e le famiglie nel suo ruolo formativo e genitoriale.

É proprio all’interno della casa, del luogo di vita familiare, che devono essere alimentate le relazioni tra genitori e figli, promuovendo il benessere del minore e il suo diritto a vivere serenamente con la propria famiglia.
 

Gli obiettivi dei Sostegni Educativi Riabilitativi di Casa Benefica

Le attività educative di presa in carico hanno la finalità di acquisire competenze e autonomie per potenziare le abilità interpersonali e sociali dei minori e per offrire un supporto alle funzioni educative e genitoriali delle famiglie.

Il servizio si occuperà di:

  • accompagnare il minore nella crescita quotidiana;
  • costruire una relazione di fiducia con il minore e con le figure adulte di riferimento;
  • sostenere da un punto di vista educativo il minore per aiutare la famiglia di origine o affidataria ad affrontare e gestire situazioni complesse;
  • osservare, mediare e sostenere la relazione tra genitori e figlio;
  • facilitare l’accesso alle risorse educative, ludiche e di aggregazione del territorio e a percorsi scolastici, professionali e/o lavorativi per avviare processi di autonomia.

Nello specifico, le attività poste in essere da Casa Benefica in merito agli Interventi Educativi Professionali Domiciliari riguardano:

Nello specifico:

  • l'osservazione e la valutazione educativa della capacità/responsabilità genitoriali;
  • il sostegno alla genitorialità e alle funzioni di accudimento primario;
  • il sostegno ai minori e alle famiglie straniere;
  • il supporto ai minori e l'attivazione di risorse mirate all’autonomia;
  • il sostegno ai minori e alle famiglie multiproblematiche con complessità sanitarie degli adulti;
  • gli interventi mirati rivolti ai minori e famiglie ad alta conflittualità;
  • il sostegno di minori vittime di maltrattamento e/o abuso, violenza assistita;
  • il sostegno agli adulti vittime di violenza con figli minori;
  • il supporto ai minori per attività di sostegno alla prevenzione dell'abbandono scolastico e/o inadempienza scolare;
  • la gestione di gruppi minori;
  • la gestione di gruppi genitori;
  • il sostegno di minori a rischio di devianza, marginalità o irregolarità nella condotta e nel carattere;
  • il sostegno dei minori a rischio di ritiro sociale;
  • il sostegno ai minori e alle loro famiglie per tematiche relative all’identità di genere e al superamento di ogni forma di pregiudizio e discriminnazione legati all’orientamento sessuale e affettivo.